PSR 2014-2020 – Misura 4.1 Sostegno a investimenti nelle aziende agricole

  • 0

PSR 2014-2020 – Misura 4.1 Sostegno a investimenti nelle aziende agricole

PSR SICILIA 2014-2020

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE SICILIA 2014-2020
DISPOSIZIONI ATTUATIVE SOTTOMISURA 4.1
“Sostegno a investimenti nelle aziende agricole”

BENEFICIARI
Le aziende agricole, le associazioni di agricoltori e reti di imprese di agricoltori.
OBIETTIVI
La sottomisura è finalizzata all’ammodernamento del sistema produttivo agricolo ed
agroalimentare volto al miglioramento del rendimento globale nonché al riposizionamento delle
stesse aziende sui mercati.
I principali obiettivi sono:
a) sostenere il processo di ristrutturazione aziendale attraverso l’ampliamento della dimensione
economica, l’introduzione di nuove tecnologie ed innovazioni, con attenzione anche alla sostenibilità
ambientale e al miglioramento delle condizioni di sicurezza sul lavoro;
b) favorire la concentrazione dell’offerta;
c) sviluppare le produzioni agroalimentari;
d) incentivare interventi di integrazione, sia orizzontale che verticale, finalizzati ad aumentare il
valore aggiunto delle produzioni ed il reddito dei produttori, anche attraverso investimenti per la
logistica e l’utilizzo delle TIC;
e) migliorare la qualità dei prodotti agricoli e zootecnici, anche attraverso investimenti funzionali
all’implementazione di sistemi di qualità, tracciabilità e gestione ambientale;
f) ridurre i costi di produzione e migliorare le condizioni di produzione e di allevamento
compatibilmente anche con le necessità di protezione dell’ambiente e del paesaggio (osservanza delle
norme, igiene e benessere degli animali, risparmio idrico ed energetico, uso di fonti alternative,
riduzione dei fattori inquinanti);
SPESE AMMISSIBILI
– Acquisizione, costruzione e/o miglioramento di beni immobili al servizio dell’attività di
produzione, di allevamento, di lavorazione, di trasformazione e di commercializzazione dei
prodotti e per ricovero macchine ed attrezzature;
– Viabilità ed elettrificazione aziendale;
– Realizzazione e/o riattamento di locali idonei per il personale dipendente dell’azienda;
– Realizzazione di nuovi impianti di colture poliennali;
– Interventi di miglioramento fondiario (idraulico-agrarie);
– Costruzione e riattamento di serre e/o serre-tunnel e/o tensio-strutture per la coltivazione e la produzione
di prodotti orto-frutticoli e florovivaistici;
– Realizzazione e/o riattamento e/o potenziamento delle strutture aziendali destinate all’allevamento e al
miglioramento delle condizioni di igiene e benessere degli animali;

– Acquisto di macchine ed attrezzature agricole nuove per le operazioni colturali e di raccolta;
– Acquisto di macchinari/impianti/attrezzature nuove per lo stoccaggio, conservazione, lavorazione,
trasformazione, confezionamento e commercializzazione di prodotti;
– Realizzazione di strutture e dotazioni per la logistica aziendale;
– Realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili commisurati ai fabbisogni
energetici di autoconsumo;
– Punti vendita aziendali e connesse sale di degustazione, ad eccezione di quelli da realizzare
nell’ambito delle imprese vitivinicole;
– Acquisto e posa in opera di materiale ed attrezzature necessarie per prevenire i danni da fauna
selvatica;
– Acquisto di attrezzature informatiche e telematiche finalizzate alla gestione aziendale, all’accesso
a servizi telematici, al commercio elettronico, nonché acquisto di arredi per uffici limitatamente
alle postazioni di lavoro;
– Realizzazione di opere idriche aziendali ed interaziendali collettive, che possono riguardare
invasi, opere di captazione, adduzione e distribuzione, impianti ed attrezzature;
– Investimenti immateriali connessi ad investimenti materiali, come ricerche e studi di mercato,
brevetti, licenze;
– Spese generali e consulenze.

CONTRIBUTI
Il livello contributivo è pari al 50% del costo dell’investimento ammissibile. Il percentuale di
contributo potrà essere maggiorata di un ulteriore 20% nei seguenti casi:
a) investimenti realizzati da giovani agricoltori;
b) investimenti collettivi e progetti integrati che si realizzano a sostegno di più di una misura;
c) investimenti localizzati in zone montane e zone soggette a vincoli naturali significativi
d) interventi sovvenzionati nell’ambito del PEI in materia di produttività e sostenibilità in
agricoltura

Dott. Benedetto La Torre


Leave a Reply